Arriva il gioco del Padel

Arriva in Toscana dopo il grande successo che sta riscuotendo in tutta Italia il Padel, e per l’esordio nella provincia di Prato il Circolo Tennis Valbisenzio di Vaiano dove il 21-22 Gennaio si terrà un corso propedeutico per formare dirigenti e tecnici per la gestione di club e l’organizzazione di tornei. Il Comitato Provinciale di Prato è felice di ospitare nella propria provincia il Responsabile Nazionale del Padel MSP Italia e i suoi collaboratori e presentare alla propria realtà, in esclusiva questa straordinaria novità.

Programma e brochure del Clinic

Cos’è il Padel e qual’è la sua Storia

Nel 1969 il messicano Enrique Corcuera, volendo costruire un campo di paddle tennis in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l’idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso. Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò padel.

Poche regole ma importanti caratterizzano questa varietà dal paddle tennis: la più originale è quella in cui i muri delimitanti il fondocampo fanno parte dell’area di gioco quindi se la palla rimbalza su tali muri può esser respinta con la racchetta. Per la regola che contempla i muri validi quando rimbalza la palla, questa specialità è simile alla Court paume o real tennis o court tennis. Nei tornei dei professionisti i muri son sostituiti da pareti trasparenti per far vedere al pubblico le azioni di gioco. La federazione italiana adotta questo regolamento ma lo definisce paddle non padel e così fanno pure altre federazioni quindi spesso i due termini si confondono.

Il campo è lungo 20 m e largo 10 m. con muro delimitante che è alto 3 m. Il battitore deve effettuare la battuta in posizione diagonalmente opposta all’area di battuta dell’avversario e deve far rimbalzare la palla sul suolo prima di colpirla. I giocatori possono respingere la palla colpendola a volo o dopo il primo rimbalzo e possono colpire la parete della propria metà campo con la palla affinché questa passi sopra la rete verso il campo dell’antagonista. La palla non può toccare al volo la parete delimitante la metà campo dell’avversario. Le forme di gioco dei professionisti sono due: individuale e doppio. Le altre regole sono uguali a quelle di paddle tennis.

Lascia un commento